Manutenzione piscina: tutto quello che devi sapere.

Manutenzione piscina tutto quello che devi sapere DIYTOOLS.IT

In questo articolo:

Come eseguire una corretta manutenzione della piscina?

La manutenzione della piscina permette di mantenere in perfetto stato la piscina, eliminando eventuali corpi estranei dall’acqua e garantendo una durata nel tempo di tutte le parti presenti all’interno della piscina stessa. Solitamente quando si riempie una piscina, si pone all’interno del filtro il cloro che serve a purificare l’acqua da eventuali funghi e altri batteri dannosi. Ciò non sempre basta, infatti, all’interno della piscina possono formarsi alghe e altri microorganismi che vanno a intaccare la plastica rischiando di rompere la piscina. In quest’articolo andremo a vedere come prenderci cura della nostra piscina in modo pratico e veloce.

Potrebbe interessarti anche: Come costruire piscine fuori terra?

Di cosa avremo bisogno per eseguire la manutenzione ordinaria?

La manutenzione ordinaria della piscina è quella che avviene ogni qual volta si decide di fare un bagno. Per eseguire questo tipo di manutenzione è consigliabile l’acquisto di un kit per la manutenzione come ad esempio il kit BESTWAY.

Con l’ausilio di questo tipo di kit è possibile eseguire la manutenzione ordinaria della piscina in modo pratico e veloce grazie ai diversi elementi di cui il kit stesso dispone. Utilizzando questi kit si ha la possibilità di pulire alla perfezione il fondo della piscina eliminando alghe e incrostazione che col passare del tempo potrebbero crearsi. Poi avremo bisogno di un piccolo retino così da raccogliere foglie e piccoli insetti che purtroppo si depositano sulla superficie della piscina.

Come avviene la manutenzione straordinaria della piscina?

La manutenzione straordinaria a differenza di quella ordinaria può richiedere delle competenze maggiori. Infatti, durante questo tipo di manutenzione si procede alla sostituzione dei vari organi di filtraggio dell’acqua e alla riparazione di eventuali fori o tagli nella piscina. Per quanto riguarda la sostituzione dei filtri basterà chiudere il rubinetto d’ingresso dell’acqua e in seguito svitare il tappo posto sopra la scatola del filtro. A questo punto non ci resta altro da fare che sostituire il filtro ormai vecchio con uno nuovo e in seguito chiudere il tutto. Così facendo si avrà un filtraggio migliore dell’acqua e di conseguenza una qualità della stessa sicuramente maggiore.

Come riparare eventuali tagli o buchi nelle piscine fuori terra?

Spesso accade che con l’utilizzo errato della piscina si possano creare delle lesioni o dei tagli nella gomma. Per riparare questi tagli bisognerà innanzitutto svuotare la piscina e successivamente acquistare un kit di riparazione per il modello di piscina che si possiede. A questo punto bisognerà ripulire attentamente la parte danneggiata e poi porre la pezza dalla parte interna della piscina. Durante il posizionamento bisogna fare particolare attenzione a ricoprire tutta la parte danneggiata così da evitare ogni tipo di infiltrazione d’acqua che potrebbe causare il cedimento della piscina.

Come mantenere sempre pulita l’acqua della piscina anche durante il periodo invernale.

Per mantenere la qualità dell’acqua particolarmente elevata anche durante il periodo invernale, è possibile optare tra varie soluzioni. La prima è quella di lasciare in funzione il filtro anche quando la piscina non viene utilizzata. Quest’opzione però ha un lato negativo che è senza ombra di dubbio il consumo energetico. Un’altra soluzione davvero pratica è quella di posizionare un telo di protezione sulla piscina così da evitare che gli agenti atmosferici e gli insetti possano inquinare l’acqua e rovinare la piscina stessa. Sul mercato è possibile trovare vari modelli di teli per copertura che variano principalmente per dimensioni, spessore e materiale adoperato durante la realizzazione. Maggiore sarà la qualità del telo che andremo ad acquistare e maggiore sarà la protezione della piscina dagli agenti atmosferici che con il passare del tempo potrebbero romperla o causare dei danni non da poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda le Categorie