Come potare una siepe

Come potare una siepe DIYTOOLS.IT

Andiamo a vedere insieme come potare una siepe.

Sei alla ricerca di una guida pratica ed esaustiva su come potare una siepe? Questa e la guida che fa esattamente al caso tuo. In quest’articolo andremo a vedere insieme nello specifico come potare correttamente una siepe e di cosa avremo bisogno per eseguire quest’operazione in tutta comodità.

Materiale necessario per la potatura.

Per potare una siepe di lauro o di qualsiasi altro arbusto avremo bisogno di alcuni utensili indispensabili come ad esempio una potatrice elettrica e di forbici per siepi. Ora andiamo a vedere nel dettaglio di cosa avremo bisogno.

  • Tagliasiepe;
  • Forbici per siepi;
  • Guanti in tessuto;
  • Rastrello;
  • Telo o rete da porre sotto la siepe;
  • Buste di plastica.

Una volta che avremo a disposizione tutti questi oggetti potremo procedere alla potatura delle nostre siepi.

In questo articolo:

1-Preparazione dello schema di potatura.

Prima di procedere con la potatura vera e propria bisogna decidere attentamente che forma dare alla siepe. Ovviamente ciò varia molto in base al tipo di stile che ha il giardino e l’abitazione nella quale sono presenti le siepi. Solitamente si preferisce una potatura a forma di rettangolo così da agevolare il lavoro e rendere il tutto molto facile. Ciò non ci vieta di poter realizzare comunque una siepe ben rifinita in ogni dettaglio che abbia dimensioni e spessori uguali lungo tutta la sua lunghezza.

2-Preparazione della siepe da potare.

La preparazione della siepe è tanto importante quanto la potatura stessa, infatti, una buona preparazione permetterà di risparmiare tempo durante la rifinitura della siepe, consentendo di ottenere un lavoro perfetto in tutte le sue parti. Per preparare la siepe bisognerà innanzitutto eliminare eventuali rami o zone morte, e successivamente posizionare un telo o una rete sotto la siepe stessa. Ciò ci permetterà di raccogliere tutte le foglie e ramoscelli che andremo a tagliare in seguito, rendendo il tutto più facile.

3-Potatura della siepe.

Giunti a questo punto finalmente possiamo procedere con la potatura vera e propria. Per svolgere la potatura grossolana avremo bisogno di un tagliasiepe elettrico o a benzina. Io ti consiglio l’acquisto del tagliasiepe Vigor VTP-450/710. Si tratta di un tagliasiepe molto pratico e comodo con una buona potenza che ti permetterà di eseguire le operazioni sulle siepi in modo pratico e veloce. Il primo taglio della siepe deve essere svolto iniziando a definire la forma finale che la siepe dovrà avere, in questo caso rettangolare. È sempre preferibile iniziare a potare la siepe dal basso verso l’alto, così da tenere sempre d’occhio la forma che sta assumendo, aggiustandola nel caso non vada bene. Inoltre, è consigliabile allontanarsi dalla siepe di tanto in tanto e dare uno sguardo da una decina di metri di distanza così da averla in prospettiva e capire dove bisogna ancora sistemare qualcosa.

4-Rifinitura siepe.

A questo punto non resta altro da fare che procedere con le ultime rifiniture della siepe. Per aiutarci in quest’operazione è consigliabile l’ausilio di cesoie per siepi, io ti consiglio le cesoie TABOR B212. Con l’aiuto delle cesoie bisognerà eliminare eventuali tracce di ramoscelli o foglie che non sono state tagliate prima. Inoltre, con le cesoie è possibile realizzare dei particolari che con il tagliasiepe non è possibile realizzare, come ad esempio delle curve morbide alla base o dei piccoli cerchi. Ovviamente secondo il tipo di siepe bisognerà eseguire un tipo di lavorazione differente così da ottenere il miglior risultato possibile. Al termine della rifinitura non ci resta altro da fare che raccogliere tutte le foglie e rami tagliati e riporli attentamente all’interno dei sacchi aiutandoci con un rastrello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda le Categorie