Come pulire l’argento

chuttersnap-502044-unsplash (1)

Come pulire l’argento in modo pratico e veloce?

Pulire l’argenteria è una cosa che va fatta almeno una volta all’anno per mantenere intatta la lucentezza di tutti gli oggetti in argento come posate e vassoi. Sul web è possibile trovare vari rimedi casalinghi per svolgere questa semplice operazione, ma non sempre si ottiene in risultato desiderato. In commercio si trovano varie sostanze per la pulizia dell’argenteria che variano in base al formato e al tipo di composizione che possiedono. In questa guida andremo a vedere come pulire a fondo l’argento utilizzando un semplice Polish per argento.

In questo articolo

 

Di cosa avremo bisogno per iniziare a ripulire l’argento?

Per procedere con la pulizia dell’argento oltre ad armarci di tanta pazienza bisogna avere a disposizione diversi attrezzi. Cosa ci servirà per pulire e lucidare argento:

  • Guanti di plastica
  • Spugnetta morbida
  • Sapone per stoviglie
  • Pagliuzza di acciaio
  • Prodotto per la pulizia dell’argento
  • Acqua
  • Carta per asciugare.

Una volta che avremo a disposizione tutto il materiale necessario per la pulizia dell’argento potremo procedere a lucidarlo fino a farlo tornare come nuovo.

1. Preparazione dell’argento da pulire e lucidare.

Una delle fasi più importanti per ottenere un buon risultato è procedere con la preparazione dell’argento prima della lucidatura con il Polish. La preparazione dell’argento consiste in un lavaggio accurato con acqua e detergente per stoviglie. È importante strofinare accuratamente tutta la superficie della posata così da eliminare ogni eventuale traccia di sporco o sostanze che potrebbero rovinare la successiva fase con l’ausilio dell’abrasivo.

2. Asciugatura delle posate prima della lucidatura.

Dopo aver eseguito un lavaggio accurato di tutte le posate bisogna procedere con l’asciugatura. Questa va fatta prestando particolare attenzione ad asciugare perfettamente ogni singola posata. È consigliabile l’utilizzo di un panno in microfibra nuovo così da limitare al minimo la presenza di pelucchi sulle posate che potrebbero compromettere il risultato finale della lucidatura.

3. Prima mano di Polish sulle posate.

Una volta asciugate le posate sarà possibile procedere con la prima mano di Polish. Io ti consiglio di acquistare il Polish Hagerty.

Come pulire l’argento

Hagerty Silver Polish

Utilizzando questo prodotto è possibile pulire argento in profondità, ottenendo dei risultati davvero straordinari. Per procedere con la pulizia dell’argento bisogna mettere una piccola quantità di prodotto su di una spugnetta morbida e iniziare a strofinare la superficie eseguendo dei movimenti circolari. Maggiore sarà la pressione e maggiore sarà la pulizia che si riuscirà ad ottenere. Dopo aver strofinato per almeno 5 minuti bisognerà eliminare con un panno umido l’eccesso di Polish sulle posate.

4. ultima mano di Polish per una pulizia maggiore.

Non sempre con la prima mano di Polish si riescono ad ottenere i risultati desiderati, in particolar modo nel caso in cui le posate sono particolarmente annerite o ossidate. Quindi c’è bisogno di procedere con una successiva mano di Polish prestando attenzione ad insistere in particolar modo nelle zone più danneggiate. Per ottenere dei risultati migliori è consigliabile effettuare delle rotazioni con la spugna così da consentire al materiale abrasivo di eliminare completamente ogni residuo di ossidazione o annerimento delle posate.

5. Pulizia finale e conservazione delle posate in argento.

Al termine della seconda passata di Polish bisogna ripulire accuratamente le posate così da eliminare ogni traccia del prodotto e successivamente asciugare le posate per bene. A questo punto è consigliabile riporre le posate in un cassetto lontano da fonti d’umidità come cucina e bagni. All’interno del cassetto è possibile inserire anche dei piccoli deumidificatori così da catturare eventuale umidità che potrebbe formarsi, salvaguardando le posate in argento dalla ricomparsa di ossido e parti annerite. Ovviamente con questo sistema è possibile lucidare tutti gli oggetti in argento compresi vassoi e teiere.

Conclusioni.

Questo articolo sul “come pulire l’argento” si conclude qui. Abbiamo cercato di darti una soluzione veloce ed economica, tuttavia come abbiamo già scritto all’inizio, i metodi per pulire l’argenteria sono tanti, tu quale preferisci? Che prodotto usi? Scrivicelo nei commenti così possiamo imparare anche noi qualcosa in più. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda Le Categorie